Corridoi universitari per studenti rifugiati: Caritas Diocesana Lecce partner del progetto.

25 Mag 2021 - Eventi Diocesani

Corridoi universitari per studenti rifugiati: Caritas Diocesana Lecce partner del progetto.

Caritas Diocesana di Lecce ha aderito come partner locale al progetto “University Corridors for Refugees” (Uni-co-re) promosso da UNHCR, insieme ad altri partner locali come Unisalento e Fondazione Emmanuel.

Il progetto, giunto alla sua terza edizione, a livello nazionale coinvolge diverse università e Caritas diocesane italiane con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale, Caritas Italiana, Diaconia Valdese e Gandhi Charity, offrendo a 43 rifugiati residenti in Etiopia l’opportunità di arrivare in Italia in maniera regolare e sicura per proseguire gli studi. Gli studenti saranno selezionati sulla base del merito e della motivazione attraverso un apposito bando pubblico.

Per la città di Lecce, il bando è stato pubblicato da UniSalento e assegnerà un posto per frequentare uno dei corsi di laurea magistrale della durata di due anni: “Coastal and marine biology and ecology” (in inglese), “Computer engineering” (in inglese), “Digital humanities” (in inglese), “Euro-Mediterranean migration policies and governance”, “Management engineering” (in inglese).
Una volta giunto in Italia lo studente verrà iscritto presso la facoltà scelta e, dove possibile, verrà ospitato negli alloggi/studentati universitari. L’Università del Salento è la titolare del progetto e si occuperà dell’inserimento del beneficiario nel contesto universitario e nel percorso di studi sostenendo i costi di vitto, alloggio e borsa di studio per lo studente.

LIVELLO TERRITORIALE
Caritas Diocesana e le azioni sul territorio

La Caritas diocesana di Lecce, da settembre, avrà l’importante ruolo di sostenere l’inserimento sociale dello studente beneficiario del progetto, attraverso l’individuazione di un operatore diocesano e di famiglie tutor che rappresentano figure chiave per l’accompagnamento dei beneficiari nel percorso d’integrazione ma anche di supporto: psico-sociale, nelle procedure burocratiche e sanitarie .
“E’ un’occasione importante – afferma il direttore di Caritas Diocesana Lecce, Don Nicola Macculi – non solo per il/la giovane studente/ssa, ma anche per noi, per poter offrire insieme ad altri partner, l’aiuto necessario al fine di creare quel clima di accoglienza e di integrazione per generare un futuro migliore. Lavoreremo tenendo presente la persona, la sua provenienza, che sicuramente porterà per noi una ricchezza culturale.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *