Proroga del 10.02


In pedissequa esecuzione del decreto monocratico adottato dal Presidente della Sezione Quarta Bis del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio n. 00816-2022, Reg. Ric. n. 01190/2022, pubblicato in data 9 febbraio 2022, è disposta la proroga del termine di cui all’articolo 2 del Bando integrativo del 25 gennaio 2022, fissandolo alle ore 14,00 del 9 marzo 2022.

Le candidature presentate successivamente alle ore 14,00 del 10 febbraio 2022 fino al predetto termine del 9 marzo 2022sono ammesse con riserva.

Come presentare domanda:

  1. Munirsi di SPID (se non lo si ha lo si può ottenere dal sito: spid.gov.it)
  2. Compila la Domanda on line sul sito: https://domandaonline.serviziocivile.it

Per la Caritas diocesana di Lecce è possibile presentare domanda per seguente progetto:

“Artigiani di condivisione – Caritas Lecce”: codice PTXSU0020921012484NMTX, per un totale di 4 posti, di questi 2 posti sono riservati a candidati con “Basso Reddito” (ISEE fino a € 10.000).

Ogni candidato potrà presentare una sola domanda per una sola sede.

Per presentare la domanda collegati al link: https://www.caritaslecce.it/bando-servizio-civile-2022/

Per ogni informazione puoi rivolgerti presso gli Uffici della Caritas diocesana a Lecce in Piazza Duomo, 5 – dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle 12:00 contattando il numero: 0832.243554.

 

Per l’ammissione alla selezione è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:

– cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
– aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
– non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore a un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

 

 

 

Possono presentare domanda coloro che si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • cittadino dell’Unione europea;
  • familiare di cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • titolare di permesso di soggiorno per asilo;
  • titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria.

Per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del Servizio civile universale basterà accedere al sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.